La tracciabilità e il codice 


  • Tracciabilità è la parola chiave per capire le novità sulle uova introdotte con il Regolamento CE 2295 del 2003. Ed è espressa mediante un codice alfa numerico.

  • Il codice stampigliato sul guscio consentirà di seguire il percorso dell’uovo dall’allevamento fino al confezionamento e di individuare:
  • il sistema di allevamento
  • la nazione di provenienza dell’uovo
  • la provincia e il comune dell’allevamento dove è stato deposto l’uovo
  • l’allevamento da cui proviene.
  • Per legge, naturalmente, i consumatori continueranno a trovare le informazioni che devono apparire obbligatoriamente sulla confezione quali:
  • la data di consumo preferibile
  • la categoria di qualità e di peso
  • il numero di uova confezionate
  • il nome, la ragione sociale e il marchio commerciale della azienda
  • il numero di autorizzazione del centro d’imballaggio
  • le modalità di conservazione
  • il sistema di allevamento
  • Le aziende, inoltre, possono inserire sulle confezioni anche informazioni facoltative: dalla data di deposizione a quella di imballaggio, dall’alimentazione delle galline alle ricette